preloader

Glossario SEO

La terminologia SEO: il glossario

Non farti cogliere impreparato quando parlerai con qualche agenzia SEO, dai un'occhiata a questo semplice glossario che racchiude gran parte dei termini più comuni utilizzati sia in ambito SEO che in generale nel mondo del web marketing.

glossario seo

Molto spesso, troppo spesso, chi lavora come consulente SEO utilizza una serie di parole e termini, il cui significato non è comprensibile per tutti, specie se ci si rivolge ad un pubblico di non addetti ai lavori. E allora è molto facile generare confusioni e le incomprensioni diventano all’ordine del giorno.

Con questo articolo vogliamo cercare di fornire, a tutti coloro i quali per bisogno o per passione hanno deciso di approcciarsi al mondo SEO o chiunque si trovi alle prese con professionisti del settore, un piccolo vademecum di terminologia SEO tecnica.

element

Cosa posso fare per il tuo sito?

è un attributo dell’immagine (tag ALTERNATE) utilizzato dal browser per descrivere un’immagine agli utenti che utilizzano lettori vocali di testo avendo disabilità. Indicarlo è un gran vantaggio in ottica seo.

rappresenta la parola o l’insieme di parole su cui viene messo un link ad altra pagina, interna o su altro sito.

è un collegamento ricevuto (un link verso il tuo sito)  da un altro sito da parte di immagini o testo.  

costituisce un approccio alla SEO che utilizza una serie di tecniche mal viste dai motori di ricerca e considerate spammose, al fine di far crescere il posizionamento di un sito in modo alquanto rischioso per via delle possibili penalizzazioni.

è un click effettuato da un singolo utente su un link ad una determinata pagina presente sui risultati dei motori di ricerca.

costituisce un approfondimento dei diversi TAG html o di un immagine, ha infatti un duplice utilizzo.

sono veri e proprio cataloghi di siti ordinati solitamente per singola categoria o tipologia affine.

indicazione della posizione geografica di appartenenza.

sono tag heading, indicano le intestazioni nel codice html. Per l’editoria sono convertiti in titolo principale (H1) e titoli paragrafi. I numeri sono una indicazione per differenziarne l’importanza (H1 è il più importante).

equivale all’inserimento di un sito nei database di un motore di ricerca.

rappresenta la parola/e sulla quale un contenuto web intende posizionarsi in relazione ad un’eventuale ricerca da parte degli utenti sul web.

costituisce la densità di parole chiave utilizzate all’interno del contenuto di una pagina.

indica l’uso eccessivo e forzato delle parole chiave (keywords) all’interno del testo tanto da renderlo innaturale.

è il termine con cui si indica il comando che consente ad un sito di essere indicizzato. Molto spesso quando un sito è in fase di costruzione si evita che questo possa essere scansionato dai robot di Google, inserendo il comando “noindex”.

un collegamento ipertestuale, fra pagine di uno stesso sito o di siti diversi.

nello specifico riguarda la costruzione di back link ovvero le varie tecniche utilizzate per far ottenere link (fondamentali per il posizionamento organico), sparsi nei vari siti presenti online che puntino il nostro sito.

una tecnica utilizzata per acquisire back link (vedi sopra).

è data dal numero di link presenti in rete che puntano ad una determinata pagina o sito. Fattore decisivo per il posizionamento.

la local SEO, esegue le stesse identiche tecniche della SEO generale ma in modo più preciso e mirato alla zona geografica in cui si trova l’attività o l’esercizio commerciale.

l’utente, sempre più evoluto, sta cambiando i suoi criteri di ricerca divenendo sempre più specifico es: se vuole prenotare un hotel non cercherà più con la key «hotel a Roma» ma «hotel a Roma con Spa», o «Hotel a Roma vicino al Vaticano».

un insieme di parole, inserite in punti specifici del codice HTML (esistono diversi tipi di meta tag) che definisce il contenuto di un intera pagina web.

sono tecniche attuate per danneggiare il posizionamento o la reputazione di determinati siti web.

un tag che consente di inviare ai motori di ricerca l’istruzione “non seguire questo” link che quindi non avrà peso in termini di posizionamento (anche se recentemente, 2019, Google ha ufficializzato di ignorare questa indicazione).

si parla di un valore (ormai non più adoperato) che va da 0 a 10, assegnato direttamente da Google, utilizzato dal motore di ricerca per dare un valore ad un sito, sulla base di un suo algoritmo.

è un indicatore di prestazioni. La velocità di un sito web è molto importante, infatti questo fattore fa parte delle metriche prese in considerazione dall’algoritmo.

non sono niente altro che alcuni principali aggiornamenti dell’algoritmo di Google. Da notare come Big G. utilizzi sempre nomi di animali protetti dal WWF ( il messaggio è: “noi siamo eco-friendly”).

letteralmente come si posiziona una pagina web sui risultati dei motori di ricerca.

è una generica interrogazione effettuata ad un motore da un utente su una specifica parola chiave.

costituisce un accorgimento tecnico usato su determinate pagine, con lo scopo di “dirottare” e reindirizzare in modo temporaneo o permanente (Redirect 302, Redirect 301) l’utente su un’altro sito o un’altra pagina dello stesso sito.

non è niente altro che una tecnica di web design che conferisce ai siti un layout grafico che si adatta agli schermi dei device mobili (smartphone o tablet).

un file che impedisce a Google o ad altri motori di ricerca di bloccare l’accesso alle pagine di un sito o a parte di esse.

quando un utente liberamente digita delle parole come criterio di ricerca nell’apposito box di Google o degli altri motori di ricerca.

Search Engine Results Page, sono i risultati derivanti una ricerca organica effettuata nei motori.

un file che comunica velocemente tutte le pagine e i contenuti del nostro sito a Google (esiste sia in formato xml che html).

una riga di risultato contenente: titolo, indirizzo e descrizione di un sito, in seguito ad una ricerca effettuata su Google.

è il robot di Google che ha il compito di scansionare un sito al fine di assegnargli un valore a seconda del suo algoritmo. I diversi spider dei motori di ricerca analizzano pagina per pagina di ogni sito presente sul web.

è uno degli elementi più importanti per il posizionamento di un sito. Uno dei tag più importanti per la SEO, proprio del linguaggio HTML.

l‘esatto opposto della Black Hat, in questo caso l’approccio alla SEO è pulito e fatto di tecniche apprezzate dagli utenti e di conseguenza dai motori di ricerca.

Vuoi saperne di più? Leggi gli altri articoli!

Cosa posso fare per il tuo sito?

Related Post